Girolamo di Giovanni

HOME / Girolamo di Giovanni

Girolamo di Giovanni (Camerino, documentato dal 1450 – +Piorico 1503)

L’artista, buon divulgatore dell’arte di Giovanni Angelo d’Antonio, Girolamo di Giovanni, Politico, Monte San Martinouno tra i più importante pittori camerti, nasce intorno al 1425-1430. Nel 1450 è documentato nella corporazione dei pittori di Padova. La lezione antiquaria patavina determinata dallo stile di Donatello è percepibile già negli affreschi di Pieve Torina (1457). Tra il 1456 e il 1462 realizza la sua impresa maggiore, le Storie della Passione per la cappella di campagna del canonico e poi pievano di S. Venanzio. Esegue anche lo stendardo di Tedico nel 1463 e il polittico di Monte San Martino dieci anni dopo, gli affreschi per il santuario mariano di Gagliole tra 1483e il 1487 e le opere realizzate a Pioraco dove abita fino alla sua morte sopraggiunta nel 1503.

Le sue opere nei dintorni:

Camerino, Storie della Passione di Cristo (Pinacoteca Civica); Stendardo con la Madonna della Misericordia di Tedico (Pinacoteca Civica); Crocifissione (Sentino, Chiesa di S. Nicolò).
Gagliole, Affreschi (S. Maria delle Macchie).
Pieve Torina, Tre santi (ex Chiesa di S. Agata).
Sefro, S. Rocco (Chiesa della Madonna dei Calcinari).