Il Polittico di Girolamo di Giovanni

HOME / Il Polittico di Girolamo di Giovanni

l Polittico di Girolamo di Giovanni

Il polittico, proveniente anch’esso dalla chiesa di Santa Maria del Pozzo è datato 1473 ed è firmato Girolamo di GiovanniGirolamo di Giovanni, Polittico, Monte San Martino alla base del trono su cui è assisa la Vergine con Bambino ritto sulle sue ginocchia. Alle loro spalle un coro angelico intona un canto. Nell’ordine principale affiancano Maria le figure di S. Tommaso Apostolo e di S. Cipriano. L’uno mostra nella mano sinistra un libro e nella mano destra la cintola mariana segno di fedeltà; l’altro, identificato dalla iscrizione apposta alla tavola, è raffigurato in abiti vescovili nell’atto di indire la benedizione.
La tavola centrale è decorata con archetti pensili e dentelli ed è sormontata da due tondi che racchiudono l’angelo annunciante e l’Annunciata. Nella cimasa trilobata ritroviamo la Crocifissione con la Vergine e S. Giovanni dolenti mentre ai lati chiudono S. Michele Arcangelo e S. Martino. Nelle cuspidi che sovrastano queste ultime due tavole sono visibili S. Pietro a sinistra e S. Paolo a destra.
La cornice, priva dei peducci di raccordo con gli archi polibati e dei due pilastrini laterali, è attribuita da Crocetti al maestro Stefano da Montelparo. Questi è lo stesso intagliatore a cui si fa riferimento per la tavoletta con la Crocifissione eseguita sempre da Girolamo di Giovanni per la chiesa di S. Agostino a Monte San Martino, oggi conservata presso la Galleria Nazionale di Urbino, nonché per il polittico custodito in questa medesima chiesa e assegnato ai fratelli Crivelli.
Girolamo di Giovanni, Polittico, Monte San MartinoIl dipinto, caratterizzato da una maggiore asprezza nella fisionomia dei volti e da panneggi artificiosi, si inserisce a pieno titolo nella tarda attività di Girolamo di Giovanni, assegnandogli il merito di essere un buon divulgatore degli stilemi specifici della scuola camerte che trova in Giovanni Boccati e Giovanni Angelo d’Antonio gli esponenti più famosi.