Vittore Crivelli

HOME / Vittore Crivelli

Vittore Crivelli (documentato1430-35 ca. -+1495)

Vittore, fratello del più famoso Carlo, nasce a Venezia intorno al 1440 Vittore Crivelli, Trittico, Monte San Martinoed è attestato a Zara nel 1465. Giunge nelle Marche intorno al 1480 e fissa la propria dimora nella città di Fermo da cui  propaga le sue opere nel territorio circostante da Sant’Elpidio a Mare a Torre di Palme fino a Ripatransone, da San Severino a Monte San Martino. Nel 1501 riceve l’incarico di dipingere un polittico per la Chiesa di S. Francesco di Osimo che non riesce a portare termine a causa della morte. La sua pittura si caratterizza per un modulo compositivo e cromatico più disteso, meno incisivo e violento rispetto a quella di Carlo. I suoi polittici, seppur modellati su quelli del fratello, sono oggetti preziosi condotti con estrema raffinatezza formale, testimonianza  di  un mestiere curato e di un’eccellente qualità artigianale.

Le sue opere nei dintorni:

Cupramarittima, Trittico (Chiesa di S. Basso).
Falerone, Madonna adorante il Bambino (Chiesa di S. Fortunato).
Fermo, Polittico (Torre di Palme, Chiesa di S. Agostino), Pentittico (Capodarco, Chiesa di S. Maria); Madonna col Bambino in tronoPietà (Museo Diocesano); Crocefissione (Pinacoteca Comunale).
Macerata, Pietà (Palazzo Ricci – Fondazione CARIMA).
Massa Fermana, Madonna col Bambino in trono (Chiesa dei Ss. Lorenzo, Silvestro e Ruffino).
Massignano, Madonna e due angeli adoranti il Bambino (Chiesa di S. Giacomo Maggiore).
Monsampietro Morico, Trittico (Sant’Elpidio Morico, Chiesa di S. Elpidio).
Ripatransone, Santi (Pinacoteca Civica).
Sarnano, Madonna adorante il Bambino tra due angeli musicanti (Pinacoteca Civica).
San Severino Marche, Polittico (Pinacoteca Civica).
Sant’Elpidio a mare, PolitticoTritticoTavola con Frate francescano (Pinacoteca Civica).
Urbino, Il Beato Giacomo della MarcaS. SebastianoS. Rocco (Galleria Nazionale).